Categorie
Giurisprudenza

Dimissioni della lavoratrice madre e indennità previste in caso di licenziamento

Irrilevanza dei motivi nelle dimissioni volontarie della lavoratrice madre rispetto al diritto alle indennità previste per il caso del licenziamento

Dimissioni della lavoratrice madre e indennità previste in caso di licenziamento

Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, sentenza del 17 giugno 2019, n. 16176.

Irrilevanza dei motivi nelle dimissioni volontarie della lavoratrice madre rispetto al diritto alle indennità previste per il caso del licenziamento:

In caso di dimissioni volontarie nel periodo in cui opera il divieto di licenziamento, la lavoratrice madre ha diritto, a norma dell’art. 55 del d.lgs. 26 marzo 2001, n. 151, alle indennità previste dalla legge o dal contratto per il caso di licenziamento, ivi compresa l’indennità sostitutiva del preavviso, indipendentemente dal motivo delle dimissioni e, quindi, anche nell’ipotesi in cui esse risultino preordinate all’assunzione della lavoratrice alle dipendenze di altro datore di lavoro.“.